Il sapore delle immagini. Il cibo e la cucina nelle illustrazioni di Larissa Bertonasco

C’è una cucina dei saperi e dei sapori che si alimenta attraverso le storie e le figure che popolano la letteratura per ragazzi. Ed è in quella cucina reale/fantastica che andiamo alla ricerca, undici anni dopo la realizzazione delle mostre Mangiami Bevimi e Le figure nel piatto, di suggestioni gastrosofiche capaci di aprire il giovane lettore all’universo degli ingredienti. È in quella cucina che abbiamo cercato testi, o pretesti, per costruire gli itinerari educativi, assieme alla Biblioteca, che hanno preceduto il percorso espositivo e lo accompagneranno per tutta la sua durata. Ed è ancora in quella cucina che prenderà vita lo scaffale ideale della letteratura del cibo possibile o del cibo mancato. Storie di meticciamento e di incontro capaci di mettere nel piatto figure e parole, sapori e narrazioni, ortaggi e frutta reali o immaginari.

Sulle pareti l’interessante e raffinato lavoro dell’illustratrice tedesca Larissa Bertonasco che racconta, con figure, esempi di tipografia, accurata ricerca cromatica, la cucina degli affetti e della conoscenza, la cucina dei colori e dei sapori. Il cibo nella consuetudine dei pranzi e delle cene, il cibo delle atmosfere, il cibo della memoria e quello della conoscenza.

La pubblicazione titolata Infanzia e cibo, Giannino Stoppani edizioni, accoglierà le illustrazioni di Larissa Bertonasco accanto a storie di pranzi in strutture educative, speciali albi illustrati, racconti di esperienze, proposte di percorsi di lettura e di visione che vivranno oltre i tempi della mostra.

Biblioteca “Edmondo De Amicis” – Piazza Papa Giovanni XXIII, Anzola dell’Emilia
dal 24 marzo al 26 aprile
Inaugurazione: 23 marzo ore 16

A cura di Giannino Stoppani Cooperativa Culturale
Promosso da Comune di Anzola dell’Emilia
Sostenuta da G.D, Banca di Bologna, Coop Adriatica, Carpigiani, Fabbri
Con il patrocinio di Provincia di Bologna, Regione Emilia Romagna
In collaborazione con Biblioteca Edmondo De Amicis, Comune di Anzola dell’Emilia