Antropologia a piccoli passi

Sono 78 pagine preziosissime, suddivise in 16 capitoletti: Quando eravamo scimmie, Ma che razza di gente!, Quanti parenti!, Corpi disegnati, Il pianto del ramo, Parlare per creare, Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei, Lo scherzo di Orazio, Tutto casa e famiglia, Chi si muove e chi sta fermo, Nascere, crescere, morire, Non c’è solo l’orologio, Siamo tutti un po’ stranieri, La magia del dono, Una visita inattesa, Ridendo e scherzando. Un corso ideale per la scuola elementare come materia alternativa alla religione, e corso obbligatorio alle scuole medie. Grazie a Marco Aime e grazie all’editore Einaudi, i ragazzi possono incontrare i pensieri di Claude Lévi Strauss, Bronisław Malinowski, Marcel Mauss.

L’antropologia è forse la scienza che ci potrebbe aiutare ad aprire la mente, come si diceva del latino. E’ una scienza per persone curiose, aperte, avventurose, per maschi e per femmine. Nella collana “Sirene” di EL per le ragazze, Margaret Mead era presente fra i primi titoli, per la penna di Sabina Colloredo e le chine di Vanna Vinci.

Grazia Gotti