La vita di Pier Paolo Pasolini prima di diventare Pasolini

Un libro da leggere piano, sfogliando le pagine senza fretta per avere il tempo di cogliere contenuti, parole, suggestioni visive.

Una scrittura corsiva che dialoga con il linguaggio del fumetto, una storia intima, un falso diario che intreccia 
i fatti della vita, la poesia, il cinema, gli scritti.
Elettra Stamboulis e Gianluca Costantini firmano il bel libro Diario Segreto di Pasolini, in catalogo per BeccoGiallo.
Un diario possibile e impossibile che racconta la storia del grande poeta, scrittore, sceneggiatore, regista, dalla nascita alla morte del fratello Guido, il partigiano Ermes, trucidato a Porzûs da mano teoricamente amica.
Una storia di infanzia, di fanciullezza, di affaccio nell’età adulta, una storia che si interrompe il 2 maggio 1945.

“1942
Bologna ha di così bello l’inverno col sole e la neve, l’aria barbaramente azzurra sul cotto. E incontri sempre amici nuovi. Ieri Fabio Mauri mi ha presentato sua sorella Silvana. Credo che potrei innamorarmi in qualche modo di questa ragazza. Poi tra noi è comparsa anche Giovanna Bemporad…” 
e ancora, sempre dal 1942
“Educare. Sarà questo l’alto e umile compito della nostra generazione. Non possiamo essere ingabbiati in inutilissimi…”
Silvana Sola