La mostra Nei libri il mondo ha cercato di indagare la figure del migrante nei libri per ragazzi, ma anche le zone di guerra dichiarate o invisibili, che obbligano alla fuga, alla ricerca di luoghi altri che permettano alla vita di continuare.
Il bel libro di Sofia Gallo, I lupi arrivano col freddo, in catalogo per EDT Giralangolo racconta una storia che fatica a ottenere l’onore della cronaca giornalistica, racconta i silenzi di zone geografiche spesso in ombra. E’ la Turchia orientale, quella del lago Van, dove convivono turchi e curdi, lo spazio d’azione dei personaggi messi sulla carta da Sofia Gallo.
Terra di convivenza difficile, che spesso sfocia in violenza, una violenza con la quale sarà obbligato a fare i conti Fuad, rapito da uomini/lupi per farne un guerrigliero del PKK.
E’ una storia di paura, di fuga, di oscurità, ma anche di incontri di cuore, di emozioni e di condivisione.
Una storia che prevede una visione di futuro, una storia che racconta il cambiamento, l’approdo nello spazio dei sentimenti positivi, l’arrivo in un posto sicuro.
“Nessuno volle sapere che cosa gli era successo. Nella filosofia del villaggio c’era posto soltanto per il presente. E quello era un presente di felicità.”

Silvana Sola

Oggi Sofia Gallo incontrerà i ragazzi delle Scuole Medie in un incontro presso la Biblioteca di Pianoro (BO) inserito nel programma Fieri di Leggere.