Nel 1999 l’allora premier britannico Tony Blair, eletto con il voto femminile di tante scrittrici e intellettuali (Emily List), suggerì di scegliere un accademico di valore per succedere a Ted Hughes come Poeta Laureato. A quel tempo Carol Ann Duffy vendeva quanto Séamus Heaney e faceva il pieno ad ogni suo reading, in Inghilterra e in America. Parlava ai grandi e ai piccoli, aveva avuto una figlia, Ella, e aveva deciso di vivere con Jakie Kay, poetessa.
Tony Blair, politico ritenuto dai più molto intelligente, giudicò Carol Ann troppo…brava.
Nel 2001 la sua raccolta La giovane più vecchia del mondo è stata pubblicata da Einaudi Ragazzi nella collana Pesci d’argento. Il nuovo premier ha cambiato le regole, non più poeti laureati a vita, ma per un decennio, e finalmente è giunto il decennio di una donna.