Una domenica in libreria

E’ una domenica animata: l’autrice inglese Linda Newbery, a fine incontro con i lettori, firma le copie dei suoi libri. Siamo in tanti, adulti e bambini, tutti molto partecipi. Il libro di Linda è un romanzo da tenere a mente per quanti ci chiederanno un consiglio per un regalo.
Sul bancone della cassa, fra pile di libri, ecco un libro Adelphi che proprio non ti aspetti di trovare in una libreria per ragazzi. È un volumone che ci siamo messe in testa di promuovere a libro per il Natale, un libro da regalare a chi ama leggere, a quelli che soffrono quando il libro volge alla fine. Dopo il grosso volume di Keller, sono minuscoli libretti ad attirare la mia attenzione. 
Ecco, con questi potrei decorare l’albero, un albero di libri! Sono deliziosi e li consiglierò a tutti.
Una domenica davvero ricca: Newbery, Keller e una nuova collezione Tourbillon, generi diversi, apparentati dalla qualità. 
La domenica in libreria si è poi conclusa con una gradevole cena con Linda. L’idioma  oxfordiano di una ex prof di Inglese, amante di Edith Nesbit,  ha deliziato le mie orecchie. Presa dalla conversazione animata dalla presenza di Alessandra Valtieri, che Zelig come al solito, figurava più oxfordiana di Linda, ho dimenticato di immortalare il tutto. Mentre Agata Diakoviez non si è distratta un minuto, con la sinistra reggeva la forchetta e con la destra prendeva appunti.
Grazia Gotti