Un viaggio verso il sonno


“Se mi domandassero quali sono i tuoi colori, i tuoi pensieri, prenderei Gisèle, la bambina di vetro coi suoi pastelli, l’azzurro che si tinge di lilla, il verde che luccica di chiaro contro una luna gigante, il giallo-arancio di quel piccolo corpo di vetro quando scintilla al sole”
Così Federica Iacobelli descriveva il lavoro di Beatrice Alemagna nel catalogo Il libro illustrato è una galleria d’arte, catalogo che accompagnava la mostra ospitata al Museo Civico Archeologico di Bologna nel lontano 2005.
Tra le preziosità di un museo che esalta l’antico le illustrazioni di Beatrice entravano in relazione con il luogo e ampliavano lo spazio della visione.
Sono trascorsi otto anni da quel marzo, Beatrice Alemagna ha continuato la sua personale ricerca di autrice illustratrice, ha realizzato libri, portato avanti progetti sulla carta e nella vita.
Buon viaggio, Piccolino! nato in Francia per Hélium, ora in catalogo per Topipittori, è un albo illustrato di piccolo formato che vede la firma di Beatrice sia per il testo che per le immagini, è un libro tenero, un gesto d’amore anche verso il lettore.
Dentro c’è l’infanzia guardata con attenzione, ci sono i preparativi per un viaggio che verrà.
Un viaggio che necessita di adeguata preparazione anche se la meta è solo oltre la porta del soggiorno.
Piccolino sta apprestandosi ad andare a dormire:  difficile la momentanea dipartita dagli affetti, dai giocattoli, dal cibo, dalle cose.
E per affrontare i momenti difficili occorrono solidi appigli, la giusta attrezzatura, il calore di una camera accogliente e un silenzio sereno.
Il libro, che è stato scelto dalla regione francese dell’Ardéche come regalo ai nuovi nati del 2014 e 2015, entra a pieno titolo nella  selezione proposta nei nostri corsi di formazione dedicati allo 0/6.
Silvana Sola