Un Padre Particolarmente Problematico

Guus Kuijer è nato ad Amsterdam nel 1942. Autore di libri per ragazzi e per adulti è stato insignito, nel 2012, dell’Astrid Lindgren Memorial Award, il massimo riconoscimento internazionale assegnato ad un autore per ragazzi. Mio padre è un PPP, il libro tradotto da poco in Italia da Feltrinelli, riporta nelle pagine Polleke, undici anni, una mucca per amica, un amore per Minum, suo compagno di scuola, e un padre particolarmente problematico. Un padre che, separato dalla madre (la terza moglie), non ha un lavoro, vive in strada, ai margini della società. Ma Polleke lo ama, per lei è un poeta, anche se non ha ancora scritto nessuna poesia, e vuole assolutamente aiutarlo a tornare il padre che lei ha conosciuto.
Kuijer riesce ad affrontare temi dolorosi, a raccontare storie dove la vita scorre con le sue gioie e le sue miserie, senza scivolare nel patetico, capace di un registro narrativo in cui la letteratura è realtà, ironia, sentimento e buona scrittura. Polleke in Olanda è diventata protagonista di una serie televisiva e di un film. Bellissima la copertina dell’edizione italiana che porta, per l’illustrazione, la firma di Manuele Fior.
A Guus Kuijer abbiamo assegnato il premio Orbil, il premio promosso dall’associazione Librerie Indipendenti per Ragazzi e nel marzo scorso, durante la Bologna Children’s Book Fair, è venuto in libreria ad incontrare il gruppo delle libraie e dei librai che hanno scelto il suo libro come il migliore tra i tanti titoli presenti nell’editoria per ragazzi, felice del suo Orbil Award.

Silvana Sola