Un illustratore per Mrs EL

Devo ringraziare la mia mamma se come Leo e Lia, i protagonisti di Storie della storia del mondo, io e mia sorella siamo venuti a conoscere alcune delle più belle leggende della mitologia greca.
L’edizione che ci accompagnava prima di coricarci era quella della collana Azzurra. Scrittori italiani per l’infanzia, dell’allora Giunti-Marzocco.
Il testo era illustrato dal grandissimo Ezio Anichini, forse l’artista che ha accompagnato le pagine di Laura Orvieto fin dalla prima edizione, del 1911.
In una rapida ricerca svolta in Sala Borsa (la collezione Gim, Giardini Margherita, è una riserva di tesori da scoprire!) ho consultato le vecchie edizioni Marzocco (1933, 1949, 1954) e tutte contengono le bicromie di questo splendido artista.
Oltre al formato e al diverso colore (grigio, nell’edizione del 1977) che si alternava nelle tavole insieme al bianco e nero (ocra nel 1933, marron nel 1949, arancione in quella del 1954), unica differenza con il testo che ho potuto farmi leggere da piccolo, sono le miniature accanto alle lettere capitali all’inizio di ogni storia.

Sconosciuto è l’artista della edizione del 1961, mentre attualmente Achille, Elena, Paride, Ecuba, Clitennestra ed Agamennone hanno i colori di Giovanni Caselli, nella versione tascabile SuperGru, e di Fiorenzo Faorzi nell’edizione da strenna.
Vi chiederete perché parlare di un’autrice quasi del tutto dimenticata, autrice però di un libro ancora ben vivo ad un secolo dalla sua uscita!
Giunti editore ha indetto un concorso per illustrare l’edizione del centenario!

Da lettore affezionato a queste pagine, mi auguro che a succedere ad Anichini, sia il più bravo!
Io ho già il mio favorito, che riuscirebbe a rendere nel migliore dei modi la disperazione di Cassandra o la perfidia di Atreo. Spero solo partecipi al concorso!
David Tolin