Tutti ad Angoulême…

… almeno virtualmente. Apre oggi ad Angoulême, ad un centinaio di kilometri a nord di Bordeaux, il Festival International de la Bande Dessinée.
4 giorni di kermesse, all’insegna di baloon, strisce, eroi manga ma anche molto fumetto europeo, con un’attenzione particolare a Spagna e Svezia.
Tra le molte mostre una retrospettiva dedicata al grande maestro americano Art Spiegelman. Ampio spazio lasciato ai giovani “fumettari”, come dice Vanna Vinci. Ma anche ai piccoli lettori di fumetti, per i quali durante il festival un intero quartiere, lungo la Charente, sarà per loro adibito a luogo di incontri, atelier, séance cinematografiche, mostre e animazioni.
Tantissime le case editrici presenti. Tantissimi anche i libri selezionati nelle quattro categorie (assieme all’ufficiale si contano la selection Jeunesse, quella Patrimoine, dei “classici”, e quella Polar) del prestigioso premio.
Nella categoria della selezione ufficiale segnaliamo i chiaro scuri di Polina nato in casa Casterman dalla mano di Bastien Vivès, in Italia uscito per la Black Velvet: una storia particolare che racconta la relazione tra un insegnante e la sua migliore allieva.
Nella sezione Jeunesse ricordiamo invece la trasposizione del primo romanzo della Ferdjoukh, Enid di Cati Baur, uscito per la Delcourt.
Visitate il sito, ne vale la pena!
David Tolin