Terra, carta e mani

Splendido, speciale, efficace, questo picture book che riprende l’incipit di una classica filastrocca figlia della Civiltà contadina e particolarmente vicino al mio sentire di questi giorni, occupati ad andare a zonzo per la campagna con in testa Giovanni Pascoli. Gennaio secco e solatio; si vedono file di persone ai banchi degli agricoltori negli innumerevoli mercati cittadini e in quelli appena fuori porta. God Save the Green! Gloria al radicchio cicorino e alla verza di viola accesa, all’ultimo caco, anche se puntinato e non levigato come quello del supermercato. Nikki McClure, la celebrata autrice di All in a Day, va al mercato degli agricoltori una volta alla settimana per comprarsi le mele, l’insalata, il miele, i biscotti, il formaggio… e quando torna a casa, nel suo studio ad Olympia, Washington, taglia la carta che le serve per illustrare le storie. Nel suo fare c’è molta destrezza, raggiunta con anni di esercizio autodidatta. Le mani sono le protagoniste di questo racconto visivo, le mani dell’agricoltore, del panettiere, della signora che fa i biscotti, quelle dell’apicultore, come quelle esperte di Yukie, la bambina che aiutata dai grandi impara a trasformare un tessuto in uno stupendo fazzoletto blu indaco. In bici, in auto o a piedi, grandi e piccoli vanno al mercato, mentre un signore sotto un albero muove le dite sulle corde di una chitarra.
Grazia Gotti