Tana, Liberi Tutti

A bordo pagina è l’occasione messa in campo da “Liber” per riporre l’attenzione sui libri per ragazzi che affrontano in modo diretto e indiretto il tema della disabilità e delle differenze. Una giornata di studi che ha affiancato illustratori, scrittori, neuropsichiatri e ricercatori, studiosi della materia e narratori, un evento promosso dalla rivista di Campi Bisenzio, assieme a Ibby Italia. Ed è cercando i protagonisti delle storie, ed è interrogandosi sul ruolo dell’illustrazione, sull’importanza dello studio e della ricerca, su una rete reale e virtuosa, capace di creare ponti tra le diverse professioni, che si è inserito di diritto, in una possibile bibliografia dedicata alla disabilità e alle buone pratiche per una diversa qualità della vita, un libro/catalogo mostra (forse troppo catalogo) messo in campo dalla casa editrice bolognese Comma 22, dal titolo Liberi tutti! Liberi di dire, liberi di fare, liberi di ascoltare, liberi di leggere i dieci racconti realizzati per parlare dei diritti dell’infanzia, liberi di guardare le figure che accompagnano i testi.

“A proposito: allora come oggi, perché in questo senso nulla è cambiato, l’unico modo per far valere i diritti è parlarne. Non c’è davvero altro modo…” Antonio Faeti, introduzione a Liberi Tutti!

Breve elenco di buone pratiche:
– leggere, prima degli altri, le parole/storia di Alessandro Bergonzoni e le riflessioni “semplici” di Sandro Veronesi, due modi di raccontare temi che ci riguardano da vicino, anche quando sembrano lontani dal nostro presente
– leggere tutta l’introduzione di Antonio Faeti
– guardare le figure, e non considerarle accessorie al testo
– leggere Il mondo è anche di Tobias, Lapis edizioni, e stupirsi di fronte alla poetica del visivo messo in pagina da Michele Ferri
– fare tesoro dell’iniezione di speranza della ragazzina protagonista de La voce dei colori di Jimmy Liao, in catalogo per il Gruppo Abele
– ritagliarsi 15 minuti per un fuori tema: guardare il bellissimo cortometraggio di Vito Palmieri, Tana Libera Tutti, che racconta la storia di incontro speciale, coniugando le immagini in movimento al corredo iconografico dell’illustratrice Valeria Valenza. Anche in questo caso protagonista la speranza: sperare che la ragazzina che ti piace si accorga di te.
Silvana Sola