L’Argentina attraversa da giorni i miei pensieri. E confesso che non è Papa Francesco al centro delle mie riflessioni. Sono i racconti di migranti che partendo dal Friuli hanno scelto Buenos Aires o Cordoba, raccolti da una mia studentessa che sta approntando una tesi specialistica sulle figure e le testimonianze di chi ha cambiato patria per necessità. 
Sono le storie racchiuse nei libri della mostra Nei libri il mondo, (a Bologna, alla Biblioteca Amilcar Cabral, fino al 28 aprile prossimo) progetto di biblioteca circolante nata per indagare la presenza della multicultura nei libri per ragazzi, il diritto e la mondialità. 
E’ la scoperta dell’esistenza di una fortissima e speciale squadra di rugby argentina nel libro Mar del Plata di Claudio Fava, libro che racconta idee e azioni dei giovani rugbysti della squadra “Il Mar del Plata”, uccisi o fatti sparire nel 1978, perché con i loro gesti “semplici” sfidavano la dittatura di Videla.
Sono le parole perfette del libro-denuncia di Massimo Carlotto che in Le irregolari dà voce alle nonne di Plaza de Mayo, alle donne che, con ostinazione e coraggio, hanno continuato a cercare mariti, figli, nipoti, resi invisibili dalla guerra sporca che ha accompagnato la vita degli argentini tra il 1976 e il 1981, quando era presidente, dopo un colpo di stato, Jeorge Rafael Videla Redondo.

E’ il premio Hans Christian Andersen assegnato da Ibby, lo scorso anno, alla scrittrice argentina Maria Teresa Andruetto, nonni piemontesi, che vede per la prima volta tradotto in Italia uno dei suo tanti libri per ragazzi. E’ il premio Astrid Lindgren Memorial Award 2013 che ha messo sul gradino più alto del podio la bravissima illustratrice-autrice e cantante Marisol Misenta, Isol per tutti coloro che conoscono il suo segno colto e ironico e la poetica dei suoi testi. 
E’ il bel romanzo dedicato a lettori adolescenti di Daniela Palumbo, Sotto il cielo di Buenos Aires, in catalogo per Mondadori, che partendo dal racconto di emigranti abruzzesi in terra argentina ci parla di dittatura, di desaparecidos, di adozioni illegali, di tango, di morte e di vita.
Pensieri accompagnati da Fango di Ricky Gianco.

Silvana Sola