Song of the Dove

In fiera ho visto tanti libri. Fra quelli che più mi hanno colpito l’ultimo di Gary Kelley, l’ultimo della coppia danese Oscar K. e Dorte Karrebaek, per i quali ho fatto il tifo per l’Astrid Lindgren Memorial Award. C’era anche un altro libro che mi aveva colpito, ma non essendomi annotata nè titolo, nè autore, nè editore, lo avevo dimenticato. Ricordavo che era australiano e che raccontava una storia italiana. Ora il libro è qui accanto a me, come per magia me lo hanno recapitato con un biglietto a fiera finita. E’ una love story basata sulla storia di Vincenzo Bellini e Maddalena Fumaroli. L’autrice australiana Errol Broome era in catalgo nella collana “I delfini” fino al 2008, l’illustratrice Sonia Kretschmar è una nuova e gradita sorpresa. Dal suo sito si legge che ha messo in vendita dei suoi lavori per sostenere i giapponesi colpiti dal terremoto.
Song of the Dove è un album con figure da leggere e guardare ascoltando Casta Diva. La fiera è magica e finisce troppo in fretta. Che ve ne pare dell’elaborazione grafica per il 2012?
A me piace molto, è lieve, leggera, permette la trasparenza, rivela il segno con discrezione. Bravo Chia!
Grazia Gotti