Se ne può parlare

Era il 1993 quando Einaudi Ragazzi ospitò all’interno della collana “Narrativa” il primo libro di Chris Donner (l’anno successivo sarebbe uscito anche il divertente romanzo, Bel libro papà).
Dieci lettere del piccolo Mathieu che raccontano il soggiorno estivo della sua famiglia composta dal papà, la mamma e i due fratellini, Sylvie e Antoine. Manca solo Christophe… Sylvie l’ha visto baciare Florian e i genitori hanno reagito in malomodo. Gli anni Novanta hanno visto numerose pubblicazioni per ragazzi, tutte traduzioni di libri stranieri, affrontare il tema dell’omosessualità, dalla primissima Sandra Scopettone con Camilla e i suoi amici (1992), al racconto di Sue Welford, Il segreto di Myra, entrambi editi nella collana Gaia Junior, fino agli straordinari romanzi inglesi di Aidan Chambers e a quelli di Philip Ridley. Nell’ultimo decennio le presenze sono diminuite e viene in mente solo la strampalata figura di Bart in Oh, boy! di Marie-Aude Murail (Giunti 2008).
In Lettere del mare Donner racconta una delicata storia rivolta a lettori più giovani e, attraverso Mathieu, ci dice quanto gli occhi di un bambino siano meno inquinati di quelli degli adulti.
Anche Donner sarà a Bologna in occasione di Fieri di leggere della prossima settimana (vedere qui sotto gli appuntamenti).
David Tolin
Chris Donner, ill. Aurora Biancardi, Lettere dal mare, Einaudi Ragazzi
Lettere dal mare
Incontro con Chris Donner
Venerdì 26 marzo
ore 10
Cineteca Bologna, Via Azzo Gardino, 65/b – Tel 051 2194810
Ore 16,00
Incontro e firma
Giannino Stoppani Libreria per ragazzi
Via Rizzoli, 1/f – 051 227337