Se la legalità corre sui muri

La Biblioteca della Legalità, il progetto nato alla Fattoria della Legalità di Isola del Piano, che ha messo insieme soggetti diversi impegnati, a vario titolo, a diffondere una cultura della legalità e del diritto attraverso il libro e la lettura, prosegue la sua strada con attività di formazione per gli adulti a Fano, con un incontro pubblico a Roma in occasione di Piùlibripiùliberi e con una nuova bibliografia dedicata a bambini e ragazzi che, entro la primavera del prossimo anno, andrà ad aggiungersi ai 101 titoli che costituiscono il primo scaffale della Biblioteca.
Mafia&graffiti di Simona Bonariva, presente nel catalogo Einaudi Ragazzi, racconta di omertà, di sudditanza, di paura. Racconta l’umore livido che avvolge le cose, il timore che frena le azioni, racconta un mondo in cui tanti adulti appaiono succubi e silenti.
Ma dal Quartier Generale delle Tarantole si alzano delle voci: sono quelle di ragazzi coraggiosi che scelgono una forma diversa per denunciare realtà al di fuori della legalità, lontane dal rispetto e dalla dignità.
Usano i muri come grandi pagine, muri visibili agli occhi di tutti, muri in cui i lupi si trasformano in conigli. E il messaggio corre attraverso la città. E le immagini hanno una forza deflagrante, interessano lo sguardo, la mente e il cuore. Scuotono gli animi e aiutano le azioni.
“ I disegni erano molto eloquenti: in alcuni due grossi maiali prendevano a bastonate dei poveri polli, in altri davano fuoco a delle case, in altri ancora terrorizzavano pecore indifese…”

Silvana Sola