RAY BRADBURY per bambini

L’editore Gallucci ha pubblicato un racconto di Bradbury per bambini, affidandone la traduzione a Carlo Fruttero e le illustrazioni ad Antogionata Ferrari. I nomi sono tutti di altissimo livello, ma il risultato è mediocre. Perchè?

La risposta esige un ragionamento largo che un post frettoloso come questo non può affrontare. La scrittura, la lingua, le illustrazioni non bastano. Mancano l’arte grafica, tipografica, la carta, la copertina…Riguardiamo insieme l’edizione del 1955, pubblicata dall’editore Pantheon, illustrata da Madeleine Gekiere. Belle anche le altre copertine della Gekiere!

Leggeremo comunque Bradbury ai bambini, ma perché rinunciare alla bellezza, all’armonia, al buon gusto?
Grazia Gotti