Ieri pomeriggio è stato assegnato il Premio Cento, un premio storico che ha visto Gianni Rodari premiare Roberto Piumini. In un teatro affollatissimo di ragazzi e adulti è salito sul palco lo scrittore italiano Aquilino. Il suo libro Ti salverò canaglia, edito da Giunti, nella collana “Le Gru”, si è aggiudicato il primo premio nella terzina dedicata alla scuola primaria. Aquilino è autore prolifico, i suoi libri sono pubblicati da diversi editori. Per bibliografia e notizie vedere il suo sito. È molto amico di Nicola Cinquetti con il quale ha scritto alcuni romanzi.

Nella terzina per la scuola media si è aggiudicato il primo premio lo svedese Finn Zettrholm con il romanzo Il segreto di Lydia, edito da Salani di cui Zazie ha parlato il giorno 10 luglio.
Fra i sei libri posti all’attenzione
della giuria composta di giornalisti, docenti universitari e scrittori, Zazie ha molto apprezzato il romanzo dell’australiano Bauer L’uomo che corre, sempre pubblicato da Giunti. Un romanzo che ricorda le atmosfere del capolavoro di Arper Lee, premio Pulitzer 1960 per Il buio oltre la siepe.
Grazia Silvana Elena David