Pitzorno Day

I libri hanno avuto nella mia infanzia un ruolo così importante che, se cerco di immaginarli senza di loro, i miei primi anni si riducono a ben poca cosa. Eppure la mia vita non era quella di una piccola ammalata confinata in un letto, alla quale solo le parole e le immagini stampate (in assenza della televisione che ancora non c’era) potevano fornire notizie ed esperienza della realtà. La mia vita era piena di cose ed esperienze concrete, di rapporti affettivi intensi, di sensazioni fisiche, di emozioni… Eppure niente di tutto questo aveva per me un senso, un valore, un punto di riferimento, se non in rapporto ai libri che contemporaneamente andavo leggendo e rileggendo.
Bianca Pitzorno, Soria delle mie storie, Nuova Pratiche Editrice, 1995
Domenica 25 marzo, ore 16.30 Marinella Manicardi legge Bianca Pitzorno
Via Rizzoli, 1F Bologna
Qui l’invito, qui l’evento Facebook, qui twitter hashtag