PENSIERI DI UN PUNTO IN CRISI DI IDENTITÀ

Tra pochi giorni parte Fieri di Leggere, oggi alla sua dodicesima edizione. La manifestazione dedicata al libro, alla lettura, alle figure, agli incontri con scrittori, illustratori vedrà un calendario con centinaia di appuntamenti a Bologna e in Provincia.
La biblioteca Edmondo De Amicis di Anzola dell’Emilia ospiterà, nei propri spazi, una mostra dedicata agli alfabeti illustrati, una mostra che dichiara la volontà di ricominciare dalle lettere, dalle virgole, dai punti…

“PENSIERI DI UN PUNTO IN CRISI DI IDENTITÀ

Sono un tipo giudizioso,
qui lo dico e lo confermo.
Sono puntuale, e puntiglioso,
sono, insomma, un punto fermo.
Ma talvolta, all’improvviso,il mio aspetto si trasforma.
Cesso d’essere preciso,
cambio faccia, cambio forma.
Tutt’a un tratto, un’asticella
mi compare sulla testa.
Quell’odiosa particella
chi la vuole, chi l’ha chiesta?
Niente affatto combattivo,
rassegnato io bisbiglio:
“Sono un punto esclamativo!”.
Poi sto lì e mi meraviglio.
L’asticella, molto spesso,
si dà il cambio con destrezza
con un ricciolo perplesso
che mi smonta ogni certezza.
Vo ponendomi a casaccio
tre milioni di domande:
“Io chi sono? Cosa faccio?
Cosa pensano le ghiande?”.
Già mi assale lo sconforto:
“Fossi virgola, che bello!
Sono proprio un punto morto!”,
quando arriva mio fratello.
“Bando a tutti i disappunti!–
lui mi grida allegramente–
Si fa il gioco dei due punti?”.
Ahi, che vita deprimente!
Tutto questo mi distrugge,
ma al destino non si sfugge.
Che scalogna, Punto e basta.”
In attesa di dare notizia per esteso dell’evento condividiamo con voi la bellisisma filastrocca che Antonella Ossorio scrisse per ABC, illustrazioni, lettere, caratteri, punti, virgole, filastrocche e parole in libertà, nel 2000, quando Bologna Capitale della Cultura si interrogava su comunicazione e linguaggi.
Silvana Sola