Numeri per crescere

Ieri a Roma è stato presentato il progetto sperimentale “In Vitro”, un’iniziativa del Centro per il libro e la lettura che si propone di aumentare il numero dei lettori abituali stimolando una famigliarizzazione con il libro che inizia da piccolissimi, in seno alle famiglie.
Ai bambini tra 0 e 6 anni guarda da anni, con attenzione, una parte di editoria consapevole della necessità di proposte di qualità per coloro che, se stimolati, potrebbero crescere lettori.
Anche la collana “cùcù”si rivolge ai piccoli lettori.
Libri cartonati che accompagnano i bambini in un percorso di crescita.
Figure, piccole narrazioni, felici soluzioni cartotecniche invitano a guardare, aprire, scoprire, meravigliarsi.
In catalogo per Fatatrac, una casa editrice che pur nel cambiamento di sede e di proprietà, ha mantenuto vivi i principi che la animavano dalla sua creazione, i libri sono veri mediatori di relazione tra adulto e bambino, utili strumenti di conoscenza e crescita, in linea con una pedagogia non prescrittiva.
Si divertono i piccoli lettori sfogliando le pagine di 1,2,3 splash!, il volume scritto e illustrato da Isabelle Carrier.
Una storia semplice per entrare, a piccoli passi, nel mondo dei numeri guardando figure, aprendo finestrelle, seguendo, pagina dopo pagina, Achille e i suoi amici pronti a fare il bagno nel lago.
Un segno giocoso, pulito, ma elaborato nella costruzione dell’immagine, quello di Isabelle Carrier, che invita il bambino a vivere un’avventura tra ciliegie mature, mongolfiere, cabine che nascondono sorprese: un percorso da seguire contando le dita delle mani, assieme ai piccoli coccodrilli.
1,2,3,4,5,6,7,8,10. Ci sono tutti. Ora possono tuffarsi…
Nella stessa collana anche Piccole conte, un libro fisarmonica lungo quasi due metri, che ci riporta la bella lingua scritta di Sabrina Giarratana. da leggere ad alta voce.

Silvana Sola