Non abbiamo trovato altre immagini della bella copertina di Giulia Sagramola per il romanzo Non chiamatela Crudelia Demon di Anna Lavatelli.
Anna, nell’anno dedicato al rapporto fra le generazioni, ci parla di una giovane quindicenne e di una anziana signora; è una piacevolissima sorpresa, un racconto che affronta il tema delle radici.
Anna ha il coraggio di affermare che i quindicenni, quelli meno protetti, quelli che scelgono l’alberghiero, quelli che faticano moltissimo a scolarizzarsi, hanno un grande bisogno di riconoscere il “senso dell’esistenza”. La scuola e la famiglia, la famiglia oppressa dalla cassa integrazione e dall’incertezza, non sono approdi sicuri. Verrà da molto lontano, dal gelo del gulag, il principio di un percorso.
Brava Anna!

Grazia Gotti