Mondo vegetale

“Se credete che una pianta sia soltanto un ornamento verde, immobile e silenzioso, questo è il libro che fa per voi… ma è una lettura perfetta anche se siete convinti del contrario!”.
Così apre il bellissimo volume francese Il mondo segreto delle piante, pubblicato in Italia da Editoriale Scienza. Sin dalla copertina, il libro dichiara la sua natura di oggetto artistico, di manufatto ad alto tasso di cultura iconografica, un oggetto che si fa ammirare dall’occhio.
Fotografia, illustrazione e grafica, mescolate insieme, raggiungono un’armonia straordinaria, producendo un effetto davvero magico. Cécile Gambini, diplomata alla Scuola di Arti Decorative di Strasburgo, si accosta al mondo vegetale con sensibilità e grazia: dalle grandi tavole, ai più piccoli dettagli, tutto risplende di una luce viva, accesa, ma mai diretta e netta. Anche sui fondi neri o colorati, i fiori mantengono la loro luminosità. La copertina mi ricorda il dipinto La frasca fiorita, conservato a Forlì. L’amore per la botanica e per l’arte vanno insieme, la storia umana ce lo insegna, e questo libro è un’occasione eccezionale per accendere la passione per le cose della Natura e per quelle dell’Arte. Non sapevo che Teofrasto, oltre che di caratteri umani, si fosse interessato di piante e che ne avesse classificate tantissime, così come non sapevo del nostro naturalista Cesare Majoli, fino alla bellissima mostra forlivese. Ho un sogno nel cassetto: un libro dal titolo favole dei Fiori, un libro erudito e al tempo stesso semplice, illustrato da mani sensibili, che possa prendere posto accanto ai più bei libri per ragazzi su questi temi, nei bookshop degli Orti Botanici. Non ho ancora visitato quello di Padova, spero abbiano provveduto a sistemare Il mondo segreto delle piante ben visibile, impilato, all’ingresso.

Grazia Gotti