– Non ha dipinto solo bottiglie! – dice Achillini serio e con un’enfasi che Antonia quasi non riconosce: – Ecco qui, vedi, questo è un paesaggio dipinto da Morandi nel 1913, quando aveva ventitrè anni e amava molto la pittura di Paul Cézanne, il grande maestro francese. E’ un quadro che sembra guardare sia alla pittura nuova di Cézanne sia agli angoli di paesaggio negli affreschi degli antichi pittori italiani. Qui c’è poi  la speciale coloritura del paesaggio di Morandi, quella sua Grizzana dove trascorreva ogni estate della sua vita… –

da Antonio Faeti, Grazia Nidasio, Antonia e le bottiglie di Morandi, Giannino Stoppani Edizioni, 2003
“E perché lei lo tiene con una mano sola?”
“Non lo so. So che le basta.”
“E perché non piange?”
“Piange dentro.”
“E perché io piango?”
“Perché forse l’immagine è triste, Vittoria.”
“Si. Anche se loro sorridono.”
da Federica Iacobelli, Polvere di marmo pennelli in aria. Michelangelo, Motta Junior, 2005
M+M=MAESTRI
Venerdì 19 settembre, ore 17.00
Incontro di formazione rivolto ad insegnanti,operatori, bibliotecari e genitori
con Grazia Gotti e Federica Iacobelli
Libreria per Ragazzi Giannino Stoppani
Via Rizzoli 1/F, Bologna 
info 051/227337