Meglio incontrarlo presto nella vita

Daniele Aristarco, autore della riscrittura di dieci opere teatrali di William Shakespeare, ieri alla radio, ha detto parole bellissime: obbligo morale, scelto con il cuore, insegnamento, compassione…
Anche l’illustratrice del bellissimo volume, Sara Not, ha detto cose importanti del suo lavoro, ad esempio “Dire tutto senza far vedere troppo”. 
Io vorrei aggiungere la parola “cura”, intesa come prendersi cura dei libri.
L’indice di questo volume è la prova ultima della cura.
Bella la chiusura con La tempesta. Come non ricordare il bellissimo libro di Nadia Fusini?
A mio parere il più bel libro per adulti dell’anno.
Dire quel che si prova, e non quel che si deve, ci insegna Cordelia, e io ho detto ciò che provo. Ammirazione per gli autori e gratitudine per l’editore.
Buon ascolto e buona lettura!

Grazia Gotti