Margherite per il marchese

Non è un romanzo, non è un fumetto, non è una guida, non è una biografia, pur tuttavia è un libro; scritto da Giulia Zucchini, disegnato da Giulia Sagramola, messo in pagina da Chialab, stampato da Galeati (lo stampatore imolese che nel 1905 ricevette da parte del Ministro della Cultura l’esclusiva per le opere di Giuseppe Mazzini), pubblicato da Giannino Stoppani edizioni.
Giulia 1 è stata allieva dell’Accademia Drosselmeir e ora è Scintille e Piroette, Giulia 2 è un astro nascente del fumetto italiano, autrice di Bacio a cinque per Topipittori.
Hanno scritto e disegnato una storia su commissione che ha per protagonista Carlo Alberto Pizzardi, una figura di filantropo al quale la comunità bolognese deve molta gratitudine. Giulia 1 ha fatto un ottimo lavoro di ricerca e ha scritto un testo che si muove fra passato e presente. Carlo Alberto in lontananza, e due giovani protagonisti, Margherita e Diego, impegnati a ritrovare tracce della sua esistenza. Luoghi, documenti, architetture, affreschi, per rievocare un tempo che appare migliore del nostro, un tempo in cui in una facoltosa dimora cittadina si appendevano alle pareti ritratti dei “padri”, Dante, Galileo, Colombo, nelle dimore di campagna artisti dell’Aemilia Ars affrescavano le pareti riproducendo la flora, la fauna e il cielo stellato della nostra splendida campagna. Carlo Alberto lasciò tutti i suoi averi al bene pubblico e si costruirono così gli ospedali cittadini.
Grazia Gotti

Il libro sarà in Fiera allo stand Giannino Stoppani edizioni (PAD 26 – A46)