Libri sui libri per ragazzi

Al convegno IBBY, tenutosi a Auckland, ho incontrato Leonard S. Marcus, autore del notevole Minders of Make-Believe: Idealist, Enterpreneurs, and the Shaping of American Children’s Literature. Leonard coordinava molte presentazioni, era coinvolto in tante discussioni, lo trovavi sempre dove c’erano i libri da sfogliare. La bella libreria per ragazzi di Auckland, una libreria storica, nata trent’anni fa per l’impegno di una signora molto rispettata dalla comunità, oggi in pensione, è passata nelle mani di due sorelle, due signore, direi sui quaranta, che al convegno avevano organizzato il book shop. Qui ho trovato un libro di Leonard che mi mancava, un omaggio alla scrittrice americana Madeline L’Egle, vincitrice della Newbery Medal nel 1963.
Il famosissimo classico Nelle pieghe del tempo è in catalogo per Giunti editore.
Il libro sull’autrice è un bel volume di circa 400 pagine e lo affronterò non appena ne avrò l’occasione. 
Per ora è in stand by insieme ad un altro lavoro storico dedicato ai cento anni del New Zealand School Journal, un luminoso esempio di stampa periodica per ragazzi. Mentre ripongo questi bei libri sugli scaffali penso ai pochi titoli di studio sulla letteratura per ragazzi in Italia. 
Ne segnalo due usciti nel 2016: Astrid Lindgren. Una scrittrice senza tempo e confini, di Silvia Blezze Picherle e Emilia Villoresi scrittrice per ragazzi, di Elena Surdi.

Grazia Gotti