Libri in scena

Domenica 8 marzo si ė concluso il Festival “Visioni di futuro, visioni di teatro”, promosso da La Baracca, la storica compagnia bolognese di Teatro Ragazzi che anima il Teatro Testoni.
Leggere le immagini, trovare le parole, era il titolo che avevo suggerito per il mio laboratorio.
Tre ore e passa di intenso scambio con educatrici dell’infanzia, di Bologna e di altre città, con studentesse universitarie e persone di teatro. Sulla scena c’erano i libri senza parole provenienti da diversi paesi: Corea, Argentina, Canada, Giappone, Portogallo, Brasile.
È stato un esperimento riuscitissimo: abbiamo analizzato l’aspetto formale dei libri e le possibili voci da accordare per seguire le immagini. Ma abbiamo letto molto solo con gli occhi, in silenzio. La conclusione del nostro incontro ci ha portato a sottolineare l’assenza di libri così belli nelle scuole e nelle biblioteche.

Grazia Gotti