Libri dalla fiera

Il nuovo libro di Stian Hole fa piangere. Anche a leggerlo fra la folla del primo giorno di fiera (sembrava l’assalto ai libri), in piedi accanto alle persone interessate ai libri nordici, le pagine scuotono l’anima.
Siamo di fronte ad un lutto. Salutare e liberatorio il pianto che accompagna la lettura.
A sfogliarlo di nuovo la commozione si stempera e lo sguardo cerca i dettagli delle immagini, fino ad accoglierli tutti in una visione d’insieme, fra cielo e terra, acqua e natura, vita e morte.
In attesa della traduzione italiana in casa Donzelli.
Grazia Gotti