Leggere e giocare a Cavriago

Cavriago è un comune in provincia di Reggio Emilia sede di Multiplo. Mirko Tutino, classe 1983, assessore provinciale alla Cultura al Paesaggio e all’Ambiente (giusto tris), incontrato al campeggio di Prossima Italia ad Albinea durante l’estate scorsa, ci ha fatto da cicerone, e con una passione davvero singolarissima per la politica (una speranza per il futuro), ci raccontato la storia di questa biblioteca, ludoteca, artoteca, centro culturale, sintesi di recupero e progetto urbanistico di grande interesse. Mirko ha seguito questo progetto come assessore comunale e spiega come esso sia il frutto di una partecipazione collettiva. Le statue del giardino sono state ripulite da un gruppo di privati, così come il costo gestionale annuo è in parte sostenuto dalle aziende, in maggioranza cooperative, del territorio. Indicandoci i diversi corpi dell’area si rammarica che la Sovrintendenza non abbia concesso una fusione più radicale, nel segno della trasparenza, rinunciando a testimonianze di vecchi schemi compositivi di non grande interesse storico-architettonico. 13 dipendenti, orari larghi (ad esempio il mercoledì fino alle 11 di sera e apertura una domenica al mese).

Alle 17 del pomeriggio il centro è frequentato da mamme con bambini, ragazzi al computer, ragazzi che giocano all’aperto e anziani in poltrona in emeroteca.
Mirko Tutino, ai miei occhi, incarna il modello del politico del futuro: competente, appassionato, attento al Bene Comune, orgoglioso per le preferenze attribuitegli dai cittadini.
Tornando a Bologna, con Silvana, ragiono sulla possibilità di fare un film sulle cose buone di questo Paese, a partire dalle biblioteche, dalle scuole, dagli ospedali, dai parchi.
Silvana, grande viaggiatrice e conoscitrice di luoghi italiani, acconsente mentre guida la sua auto,
macinando chilometri, da Urbino a Cavriago, ritorno a Bologna, tutto in un giorno.
Grazia Gotti