La Stefi di Grazia Nidasio

Nella collana 24/7 di Rizzoli è tornata la Stefi di Grazia Nidasio. Vorrei che la notizia bastasse a far correre tutti in libreria per rendere omaggio alla più grande illustratrice, vignettista e fumettara italiana. Se leggi questo post Passaparola…(anche se non hai un giardino e un gazebo e se vesti di nero). Stefi Morandini è l’icona bambina che con il suo acume passa in rassegna l’italian way of life del suo tempo. Occhio critico, coscienza civile, gusto per il gioco, mano micidiale, sono i talenti che Grazia ha messo al servizio di noi tutti, per molto tempo, con impegno, per un giornalino per ragazzi. Ma non sono nati così i capolavori? Non solo Pinocchio e Gianburrasca sono il frutto dell’arte del giornalismo per i più piccoli, ma anche la grande letteratura americana, Mark Twain in testa, si leggeva sui giornalini. Vogliamo di nuovo i giornalini in edicola!!!! Per chi la leggeva sarà una gustosa madeleine, per chi la scoprirà una vera sorpresa. I palati che si cibano degli anemici diari di oggi con protagonisti esili come il disegno che li tratteggia, avranno modo di formarsi un gusto più convinto. Sfogliando le pagine di questo dia
rio la mente si aprirà al mondo perché è un diario colto, civile, ilare, critico e scanzonato dal quale la Cultura italiana può trarre grande giovamento.
Grazie Grazia!
Grazia Gotti
ore 15.52 riceviamo e postiamo
Ehilà! Alla Cooperativa Culturale, alle Giannine, a Gotti, a tutti voi, Grazie, grazie,
o meglio: GRAZIE! 
Nidasio