La scuola grande come il mondo non è un errore

 Il libro degli errori vide la prima stampa nel 1964, ad opera dell’editore Einaudi.
Oggi il testo di Gianni Rodari è presente nel catalogo Einaudi Ragazzi, nella stessa veste editoriale,
con l’apparato iconografico d’eccezione firmato da Bruno Munari. E sullo scaffale, accanto alla copertina che ci riporta un gatto al quale manca la parte sinistra del baffo, possiamo mettere un altro libro, un libro dedicato ad una storia/poesia tratta da Il libro degli errori, una storia breve, una storia, che nell’indice del volume originale, inaugura la parte dedicata al ritrovamento dell’errore.

La storia, Una scuola grande come il mondo, uscita per i tipi di Emme Edizioni, è un album illustrato che muove le parole, poche e incisive, tra le pagine, le posiziona accuratamente in spazi ampi, le rende facili alla lettura. Le illustrazioni sono affidate ad Allegra Agliardi, illustratrice e grafica milanese presente sulla scena editoriale/visiva italiana e internazionale dal 2001. Allegra attinge ad una tavolozza ricca di colori per raccontare Rodari, disegna un bambino curioso, capace di guardare il mondo, pronto ad incontrare il nuovo. Una speciale mongolfiera, che si libra nell’aria su una cartina geografica che non conosce i reticolati dei confini, è come la scuola della vita che si offre al bambino dal suo osservatorio aereo, una scuola aperta alla conoscenza, alle esperienze, ai sentimenti, alle migrazioni e ai ritorni.
“ Questa scuola è il mondo intero
quanto è grosso:
apri gli occhi e anche tu
sarai promosso.”

Silvana Sola