La parola poetica


Elio Pecora è un grande poeta, Beppe Giacobbe è un illustratore affermato nel panorama internazionale: Un cane in viaggio, uscito per i tipi di Orecchio Acerbo, è il libro che li fa incontrare. Un libro che mette in pagina due racconti in versi, due speciali filastrocche che ci riportano la straordinaria abilità di Elio Pecora, il suo lavoro attento e mai scontato sulla parola.
Beppe Giacobbe dà volto a un cane “con un orecchio bianco e uno marrone”, al suo viaggio, agli incontri con un mondo animale pieno di gioia, di voci, di musica.
Grande è la lepre, denso di colore il gallo, piene di movimento le illustrazioni.
Nel secondo racconto in versi Elio Pecora racconta la città in cui vive, una Roma meravigliosa, ma affollata, rumorosa e le figure di Giacobbe lo accompagnano a ricercare la quiete, lo portano per mano verso un parco, un orto, un giardino dove c’è “pane fresco con formaggio da mangiare sotto il faggio”.
Domani, con il modulo dedicato alla poesia (la poesia nei libri di tutto il mondo, quella della ricerca, quella delle immagini, quella da recitare) si conclude la parte teorica del corso dell’Accademia Drosselmeier 2010/2011.
Scintille e piroette , “prolungamento” ideale dell’Accademia, è un bellissimo esempio di come attraverso la poesia si possano fare attività intelligenti con i bambini.