La maestra che vorrei

In libreria, nei giorni scorsi, una maestra e una mamma hanno cercato, a distanza di dieci minuti l’una dall’altra, la stessa filastrocca. La filastrocca delle buone maestre era la filastrocca richiesta. Non il titolo di un libro, ma quello della singola filastrocca. La mamma è stata più precisa e ci ha detto il nome dell’autore. Ricerca non facile: Bruno Tognolini è facitore di poesia e di filastrocche. Tante, tantissime, racchiuse in libri diversi. Ma il libraio specializzato, capace traghettatore, ha trovato e consegnato il libro richiesto: mamma e maestra sono uscite dalla libreria soddisfatte. La filastrocca delle buone maestre è una delle moltissime filastrocche incluse in un libro antologia, Le filastrocche della Melevisione, in catalogo per Gallucci, con le illustrazioni di Giuliano Ferri. Nelle pagine il lavoro di anni che ha visto Bruno Tognolini inventare, per le molte puntate della fortunata trasmissione televisiva, sempre nuove filastrocche. Centocinquanta filastrocche, centocinquanta giochi di lingua, centocinquanta perfetti esercizi di rima che ci invitano a guardare, con occhi diversi, la natura, a divertirci con le parole del corpo, con quelle del riso e quelle del pianto, con quelle della sapienza e della pazienza. E poi le filastrocche del Fantabosco che mettono in pagina Tonio Cartonio e Milo, fate, streghe e… maestre. Vi invitiamo a leggere con noi La filastrocca delle buone maestre:
“Maestra, insegnami il fiore e il frutto
– Col tempo, ti insegnerò tutto-
Insegnami fino al profondo dei mari
– Ti insegno fin dove tu impari-
Insegnami il cielo, più su che si può
– Ti insegno fin dove io so-
E dove non sai? – Da lì andiamo insieme
Maestra e scolaro, dall’albero al seme
Insegno ed imparo, insieme perché
Io insegno se imparo con te-
Silvana Sola