Infanzia e Natura

Non ricordo né quando né come è cominciata questa ricerca. Credo durante la mia visita a Gotemborg, in occasione della fiera nordica. Sapevamo che la Svezia si sarebbe messa in vetrina a Bologna e allora pensammo di dedicare la primavera del 2013 al tema verde che ci stava a cuore proprio a partire da due autrici-illustratrici svedesi, Lena Anderson e Kristina Digman. La prima era a noi nota sin dai tempi di Linnea nel giardino di Monet, della seconda seguivamo il prendere forma del progetto che ha per protagonista la piccola Flora, scoperto qualche anno fa in uno stand della fiera di Bologna. Abbiamo anche pensato di tradurre la saga della piccola Cappuccetto verde che ci invita ad osservare la natura, e ci siamo messe in attesa che qualche editore europeo dichiarasse interesse per entrare in coedizione al fine di ottenere costi più bassi. Ma gli unici ad accorgersi di Flora sono stati i giapponesi. Grazie alla collaborazione con enti e istituzioni con i quali collaboriamo e alla Svezia, è stato possibile realizzare le due mostre, una ad Anzola dell’Emilia, l’altra in collina al Parco Villa Ghigi.
Poi si sono unite a noi altre realtá come l’Orto Botanico della nostra antica Universitá, presso il quale il conservatore Bassi scambiava lettere con Linneo. Durante la ricerca fra nuovi e vecchi titoli è affiorata la figura di Pierina Boranga, sconosciuta agli attuali conservatori, ma immediatamente apprezzata e così questo week-end si apre con tre mostre verdi.
Tutto il verde è poi approdato al primo numero di una rivista che abbiamo in animo di mantenere in vita.
Dal risveglio primaverile non è indenne Hoffmann, il nostro negozio di giochi e giocattoli.
Lì stasera si inaugura ufficialmente il percorso verde con la celebrazione del bellissimo E poi… è primavera, pubblicato da Babalibri, di cui aspettiamo anche lo stupefacente La vita segreta dell’Orto di Gerda Muller. In fieridileggere.com potete scaricare il programma. Per acquistare la rivista clicca qui.
Grazia Gotti