Il primo giorno di scuola, il secondo, il terzo…

Da oggi al 15 settembre, nelle varie regioni italiane, inizia il nuovo anno scolastico.
Migliaia di bambini e ragazzi varcheranno le porte degli edifici di scuole materne, primarie, secondarie. Qualcuno sarà davvero felice del ricominciamento, qualcuno sarà contento di ritrovare gli amici; altri saranno tristi, qualcuno forse disperato.
Poesie a righe e a quadretti, il libro firmato da Janna Carioli, in catalogo per Giunti Junior, è un invito ad un buon inizio.
Un invito a sorridere, a ricercare occasioni piacevoli, ma anche a fare tesoro dei momenti difficili.
Un invito a superare le difficoltà, a cercare conferma nelle amicizie di sempre, e a gioire di quelle nuove.
Janna Carioli mette insieme le parole, le fa dialogare tra loro, le mescola, le separa.
Abilmente condotte dalla penna di chi scrive le parole vanno alla ricerca delle emozioni, degli stati d’animo. Diventano parole che corrono inseguendo una gomma, che scivolano fuori da tubetti di tempere colorate, che diventano formule, riti propiziatori, dichiarazioni d’amore.
Parole che si moltiplicano, che fuggono assieme ad insetti che volano attraverso le finestre aperte o che ritornano per essere ascoltate.
Giovedì 11 settembre, Janna Cairoli presenterà il suo libro a Bologna, alla libreria per Ragazzi Giannino Stoppani, all’interno del programma promosso dell’Associazione Culturale “La casa dei pensieri” per il Festival Provinciale dell’Unità.
Per incontrala, per sentire leggere le sue poesie, per seguire il ritmo delle rime, dovete arrivare alle 17.30, puntuali!
Silvana Sola