Il mondo intorno!

Con piacere diamo notizia dell’incontro pubblico organizzato da Edufrog di Francesca Romano Grasso. Francesca, pedagogista, fine ricercatrice, attiva promotrice di spazi e tempi  educativi che riconoscono all’albo illustrato il ruolo di motore positivo di scoperta, di dialogo, di contraddittorio è stata anche studentessa delll’Accademia Drosselmeier.
La manifestazione vede tra i promotori IBBY Italia.
Silvana Sola
Sabato 28 maggio, a Brescia, si svolgerà un incontro pubblico sul tema: Il mondo intorno. Quali relazioni, azioni, oggetti per l’infanzia oggi?
“Incontro pubblico” non convegno, a sottolineare la dimensione “pubblica” e la volontà di favorire un incontro tra esperti, familiari, cittadini, istituzioni: questo auspicano le organizzatrici, Francesca Romana Grasso (Edufrog), Alice Gregori (Emmi’s Care) e Marina Petruzio (Libricalzelunghe) che hanno dato vita alla comunità di pratiche[mi+t]3 per apprendimenti collaborativi.
Gli intervento mirano a toccare vari aspetti che ruotano intorno al bambino, inevitabilmnete influenzato dalla qualità delle relazioni, delle azioni e degli oggetti con cui entrano in contatto, tutte storicamente condizionate. L’incontro intende essere l’occasione per indagare questa parentesi di storia con il focus sull’infanzia: cosa offriamo loro, oggi?
Accenderemo domande a partire da tre interventi:
– Gli adulti, i bambini e gli oggetti della natura, intervento di Paola Tonelli, formatore e pubblicista
– I grandi contro i bambini, intervento di Fausta Orecchio, editore (orecchio acerbo)
– Se le cose parlano per noi, intervento di Stefano Laffi, sociologo (Codici Ricerche Sociali)

Modera il tavolo la giornalista Elisabetta Cremaschi (Gavroche)

L’incontro è organizzato dalla comunità [mi+t]3 apprendimenti collaborativi che sorge intorno al tema Come garantire un adeguato sviluppo unitario e armonico ai bambini nella cornice dei servizi all’infanzia, nelle famiglie, nella comunità di oggi?
Nell’aver dato vita a questa realtà ci rivolgiamo a chi opera nel mondo dei servizi all’infanzia e valorizza un approccio allo sviluppo mutuato dalle lezioni di EmmiPikler, Maria Montessori, Elinor Goldschimied, Jella Lepmann, BrunoMunari, dimostratesi particolarmente efficaci nella risoluzione di problemi quali:
– assenza di modelli professionali di cura per salvaguardare la libertà motoria dei bambini;
– esigenze contrastanti tra bambini e adulti;
– discriminazioni nell’accesso alle offerte culturali;
– iperstimolazione complessiva dei bambini;
– larga diffusione di proposte di libri e giocattoli di bassa qualità quando non addirittura dannosi.
L’incontro è ospitato dal Festival per l’infanzia e le famiglie Family Care -28-29 maggio, a Brescia, che fon dalla prima edizione ha il patrocinio di Ibby e del Comune di Brescia e da quest’anno anche dalla Provincia di Brescia e dalla Regione Lombardia.
Speriamo vivamente in una nutrita partecipazione. L’ingresso all’incontro pubblico, come al Festival è gratuito. Per l’incontro è necessario però iscriversi, lo si può fare agevolmente da qui.

Francesca Romana Grasso