Il mio unico specialissimo gatto

“Questo è il mio gatto
dalla coda al naso
mio per intero
solo mio davvero.”
Racconta di un bambino e del suo gatto Mio Miao, in catalogo per Orecchio Acerbo, nella riscrittura di Francesca Lazzarato.
Un libro che vide la luce negli Stati Uniti nel 1963, porta la firma di Remy Charlip e di Sandol Stoddard. Danzatore, performer, coreografo, regista teatrale, illustratore, Charlip è una figura straordinaria nel mondo delle arti e della letteratura per ragazzi. La sua scrittura libera e mai scontata incuriosisce, incanta, le sue figure a volte strane e inconsuete, a volte volutamente semplici e rassicuranti, fanno sorridere. Sandol, scrittrice, ora vive alle Hawaii, ultraottantenne, ha al suo attivo moltissimi libri per bambini rimasti nella memoria dei suoi lettori. Mio Miao, descrive il rapporto tra gatto e bambino. Da un lato il desiderio del bambino di dichiarare il gatto come proprio, dall’altro la volontà del gatto di mantenere le sue autonomie. Al centro il piacere dell’incontro, la scoperta, l’amore tra l’essere umano e l’animale. Un libro che vuole sottolineare che avere un gatto non significa possederlo, che il gatto è un compagno di giochi e non un giocattolo.
“Apri le orecchie
quando parlo io:
sei il miogattodime
mio proprio mio.”
Silvana Sola
Ricordiamo il 17 febbraio, giornata mondiale del gatto