Il difficile cammino dei diritti

Oggi a Lampedusa inizia il terzo campo di Ibby Italia finalizzato alla promozione del libro, della lettura e a sostegno del progetto che vedrà la realizzazione di una Biblioteca Ragazzi sull’isola. I volontari arrivati da più parti d’Italia e dal Canada, apriranno il ricco calendario di iniziative nelle scuole, oltre quaranta appuntamenti, dalla materna alla secondaria di secondo grado, oltre a proposte rivolte ai tanti bambini e ragazzi presenti a Lampedusa, con la lettura di Il Cammino dei diritti, il libro voluto dalla casa editrice Fatatrac e dalla sezione italiana di Amnesty International. Contemporaneamente a Bologna, in Cappella Farnese, i ragazzini di diverse scuole della città e della provincia, nell’ambito del programma voluto dal Comune di Bologna per dare visibilità alle iniziative rivolte all’infanzia e all’adolescenza sul tema della cittadinanza attiva”, incontreranno Janna Carioli, la scrittrice bolognese che ha saputo raccontare, con la speciale sensibilità che contraddistingue i suoi scritti, il difficile cammino dei diritti dell’uomo. Con lei Andrea Rivola e le belle tavole che sottolineano i passaggi delle tappe fondamentali di questo percorso. E poi il Direttore Generale di Amnesty International Italia e i rappresentanti dell’Ufficio Educazione e Formazione dell’associazione sempre in prima fila a difesa dei diritti lesi. E Elena Iacucci in rappresentanza del Comune di Bologna, che farà gli onori di casa nella splendida sala di Palazzo d’Accursio.

Nella stessa giornata, con tempi e modalità diverse, librerie, biblioteche, scuole, dal Nord d’Italia alle isole, si fermeranno per leggere passi del libro, con la dichiarata volontà di fare sentire che esiste una comunità diffusa che ha a cuore il futuro di bambini e ragazzi e che ha scelto, come Jella Lepman nel momento in cui diede vita a Ibby nel lontano 1953, di partire dai libri, compagni di strada unici e affidabili.

Domenica prossima, in Emilia Romagna e in Calabria, si voterà  per l’elezione del nuovo governatore e del consiglio regionale.
Nell’occasione condivido con voi il testo di Janna Carioli, presente nel libro, titolato “Il Voto”.
“Il voto è un desiderio, una speranza
  è una fiducia data ragionando
  è scrivere una scelta sopra un foglio
  è dire da che parte stai andando.
  Donne e uomini con una parola
  ognuno solo e insieme tutti quanti
  uniscono i pensieri per capire
  su come fare un altro passo avanti.”

Silvana Sola