GIRANDULIBRI: la Stoppani in Corsica

Siamo di ritorno dal 1er Salon du livre de jeunesse organizzato in Corsica. Tre giorni di festival in quel di Calenzana, vicino a Calvi, nel nord dell’isola.
Girandulibri ha inaugurato con artisti del calibro di Bruno Heitz, Pittau e Gervais, Francette Orsoni scrittrice e cantastorie (in francese il termine conteuse è più efficace) e Dominique Menni, giovane autrice, entrambe queste ultime di origine corsa. Gli attori non professionisti, che hanno seguito i corsi di teatro dell’Associazione “U Sveglio Calvese” (organizzatrice dell’intero festival), per le vie del villaggio accoglievano i ragazzini in un percorso tra lupi (tema di questa prima edizione), cappuccetti, fate, streghe e cacciatori.
La Giannino Stoppani (libreria, casa editrice, cooperativa culturale e centro di formazione chiamata giust’appunto per le diverse competenze che la caratterizzano) era l’ospite d’onore d’oltre confine.

I primi due giorni classi di scuole materne e primarie hanno incontrato gli autori, hanno disegnato con Bruno Heitz e Bernadette Gervais, hanno ascoltato le storie delle autrici corse e sono “venuti” in Italia per ascoltare e parlare una lingua diversa, per giocare con Olivia, Piccola Macchia e la scimmietta di Anthony Browne.
Il sabato, la giornata finale, tutta la cittadina si è mobilitata. Giochi, dedicace, un incontro professionale, una caccia al tesoro e uno spettacolo finale: Lupu-Loup ou le songe d’été d’un loup.
David Tolin