Sistemando gli scaffali dell’Accademia Drosselmeier (dovremo affrontare un trasloco nei prossimi mesi, aiuto!) ho messo in fila i fumetti selezionati fra i tanti libri inviati dagli editori per il BolognaRagazzi Award. 
Fare la segreteria di questo importante premio è un compito oneroso, ma consente anche di avere uno sguardo sul mondo. Classificati come fumetti, ho davanti a me tanti titoli, grazie alla precisione di chi lavora intorno a questi libri al fine di catalogarli, inviarli alle giuria, selezionarli per le varie destinazioni: biblioteche, associazioni, scuole, centri studi.
Così posso prendere in esame un fumetto polacco, un altro indiano, una nuova edizione americana con i disegni di Emily Carroll per la bella storia che vede protagonista una giovane assistente di Baba Yaga.  Peccato non poter leggere in polacco!



Grazia Gotti