Francoforte si avvicina

Non è certo la Bologna Children’s Book Fair, ma l’appuntamento d’autunno dell’editoria mondiale  mette in moto ragionamenti e curiosità. A Francoforte, fra tanti stand e tanti padiglioni, seguendo il filo della produzione per bambini e ragazzi e navigando fra i meandri del  programma generale si possono scoprire tante cose nuove. Partiamo dal Paese ospite, la Finlandia. Cosa ci riserverà questo paese di cui in questi giorni si parla a proposito dell’eccellenza del suo sistema educativo? Nuove case editrici per bambini? Nuovi autori? Nuovi illustratori? Fantasiose politiche per la lettura? Nuova tecnologia? Poi un occhio agli orientamenti tedeschi, ovvero al loro premio ai libri per ragazzi, che si compone di tante sezioni. La loro cerimonia è sempre un momento di scambio, si incontrano tante persone, il buffet è gradevole. Posti rigorosamente assegnati.
Inoltre, sempre nell’ambito dei premi si annunciano i selezionati per il super premio (super per l’economico, un riconoscimento che non ha pari al mondo, equivalente al Nobel) l’Astrid Lindgren Memorial Award.
Ed infine i libri, stampati, ancora in prove, vagheggiati.
Dall’editore Hanser di Monaco è già pronto il secondo grande cartonato di Ole Könnecke. 
Contiamo che Babalibri lo porti anche da noi, per la gioia dei più piccoli.
Stai connesso!
La redazione