Il termine poesia allarga i propri confini e incontra i parolieri, i facitori di testi di canzoni, i cantautori.
E in alcuni casi i loro nomi sono inseriti in antologie poetiche, in altri in raccolte di racconti.
Diventano storie da raccontare alcuni testi di canzoni di Francesco Guccini, storie da raccontare ai bambini, storie che parlano di infanzia, di memoria, di ricordo, di passati che diventano presente.
Sono sette le “storie” che il grande cantautore modenese ha scelto per il libro Culodritto e altre canzoni, in catalogo per Mondadori.
Sette storie da leggere, da farsi leggere, da ascoltare, sette storie che scelgono di diventare forma e visivo aiutate dagli acquerelli lievi e visionari di Alessandro Sanna.
Nel viaggio che da Modena ci porta ad Auschwitz, dalle montagne dell’Appennino Tosco-Emiliano a luoghi lontani, immaginati, forse percorsi in altri tempi e in altre vite, incontriamo vecchi e bambini capaci di affrontare assieme strade antiche e nuove e con loro ci apriamo alle emozioni regalate dalla canzone narrata.

“Un vecchio e un bambino si preser per mano
 e andarono insieme incontro alla sera.
 La polvere rossa si alzava lontano
 e il sole brillava di luce non vera…”
Silvana Sola