Dopo Panama… les Grandes Personnes

Era il 2005 quando per uno dei primi progetti dell’Accademia Drosselmeier (“Il Domani dei libri per ragazzi” supplemento speciale a Il Domani di Bologna, in occasione della Bologna Children’s Book Fair) mi sono ritrovato ad intervistare una delle principali figure dell’editoria francese: Jacques Binsztok.
L’anno precedente l’editore francese aveva abbandonato le edizioni Seuil, appena inglobate nella più grande de La Martiniere: una delle migliori case editrice di progetto perdeva la propria indipendenza.
Jacques, in dissenso con la diffusa politica delle grosse concentrazioni, insieme a Brigitte Morel e Sabine Louali (colleghe preso Seuil), si mette subito in moto creando, senza perder tempo, les éditions du Panama, una maison generalista ma con una forte attenzione alla jeunesse.

Panama è sfortunatamente riuscita a vivere solo per 5 anni, producendo però alcuni dei più interessanti lavori di Hervé Tullet (la collana di cartonati dei “giochi delle dita”), di Joëlle Jolivet (lo splendido Costumes), di Pascale Estellon (esilaranti i suoi “albi” di fotografia!), solo per citarne alcuni…
Il patrimonio Panama di questi anni di lavoro non è però del tutto andato perso.
Mentre Binsztok ha creato una nuova piccola impresa editoriale JBZ & Cie, Morel e Louali, le sue due collaboratrici, che per Panama si occupavano della sezioni ragazzi, hanno chiesto aiuto a Gallimard. Ne è nata Les Grandes Personne, una nuova imprint della storica casa editrice parigina, che il 26 agosto prossimo vedrà uscire in libreria i suoi primi 13 titoli.

Tra le riedizioni ex-Panama ci sono alcuni titoli fotografici di François Delebecque, uno splendido libro da colorare della Jolivet e la traduzione della nostra Gandolfi, con Pasta di drago. Per quanto riguarda le novità vi diciamo solo che continuano i “quaderni” da colorare, anche per adulti, con il titolo di Tullet sulla “pittura per imparare i colori”. Il resto lo scopriremo prossimamente.
David Tolin