Una vita da romanzo

Di Janet Tashjian conoscevamo i romanzi pubblicati da Fabbri, libri insoliti e originali che hanno per protagonista un diciassettenne, Larry, con il quale abbiamo lambito territori quali la politica e la religione. In questo nuovo libro, La mia vita è un romanzo, pubblicato da La Nuova Frontiera, l’autrice americana ci racconta di Derek, dodicenne di Los Angeles, figlio unico, alle prese con una estate non esaltante e un mistero da chiarire.
Avevo sfogliato questo romanzo in una libreria americana, ma non lo avevo comprato perché mi aveva infastidito la sua somiglianza alla Schiappa, serie di grande successo.
Mi ci sono poi dedicata su indicazione di Giampaola che mi ha suggerito di leggerlo, senza aggiungere altro. Quando lei mi chiede di leggere qualcosa con un certo tono capisco che poi vuole confrontarsi, discutere. Eccomi pronta: l’autorevole “Kirkus Review” lo giudica una Schiappa piú dolce, con tutta la sua carica di simpatia e una trama piú strutturata.
Aggiungerei che é molto di piú, forse una lucida, consapevole, volontaria risposta alla Schiappa.
Una lettura non vacua, né superficiale, apparentemente leggera.
Grazia Gotti