Di chi è il mondo?

“La mamma leggeva. Leggeva e abbracciava. Leggeva e baciava. Leggeva e accarezzava. Leggeva e cullava. Alla sera, stanca, leggeva e si addormentava, sognando di ascoltare.”
Il mondo è anche di Tobias, di Elena Spagnoli Fritze, uscito nel catalogo Lapis, è un testo accorato, capace di raccontare una storia d’amore, quella tra una madre e un bambino speciali, che camminano su una strada irta di ostacoli.
È speciale Tobias Leon, il ragazzino autistico, che combatte, in silenzio, tutti i giorni, senza corazza e senza spada, contro una società che dichiara di aver paura della diversità. E’ speciale quella madre che diventa un’appassionata Don Chisciotte, pronta a difendere il suo bambino dalla violenza di chi traccia ogni giorni confini, apparantemente invalicabili.
Una madre cavaliere che al mattino deve indossare un elmo speciale, con lunghi pennacchi colorati, per poter affrontare i terribili draghi sputasentenze della quotidianità.
Le immagini calibrate, poetiche e avventurose, esatte per le parole stampate nel libro, sono di Michele Ferri, capace di rendere semplice la complessità dello scritto.
Immagini costruite sulla storia e per la storia, abile esercizio visivo che dichiara la narratività delle immagini, il potere evocativo delle figure, la capacità di far uscire da una cecità, fortunatamente, reversibile.
E’ un album illustrato da leggere, da guardare, da tenere tra le mani, da consigliare, da offrire in dono.
Silvana Sola