Meno 357 giorni… alla prossima edizione!
Il Salon du livre et de la presse jeunesse di Montreuil è finito lunedì.
La ventiseiesima edizione di questa piccola (solo in dimensioni!) fiera del libro per ragazzi d’Oltralpe chiude i battenti. La bizzarra principessa di nero mascherata della Charlotte Gastaut (quella di Angelica della Gallucci per capirci!) rientra a castello!

Migliaia di entrate ogni giorno, migliaia di bambini che da mercoledì 1° dicembre (il mercoledì è giorno di festa per gli scolari francesi) si sono immersi nel mondo dei libri, con i propri genitori o con la scuola, percorrendo i lunghi corridoi e entrando nei colorati stand di Milan piuttosto che di Le poisson soluble, di L’école des loisirs o di Esperluète. Rientrati da qualche giorno e già immersi nei preparativi per Natale e soprattutto per la non molto lontana Fiera di Bologna… pochi appunti che il sottoscritto vuole ricordare!
Una bella novità in casa Gallimard, Rita e Machin di Olivier Tallec in versione fumetto, che forse arriverà in Italia, scuotendo un po’, finalmente, lo scaffale dei comics per i più piccoli!
Una folta presenza di classici illustrati in molte delle più rinomate maison… Una per tutte l’innovatrice Sarbacane che l’anno scorso ha rimesso in gioco l’investigatore londinese per eccellenza (in uscita la prossima primavera per Donzelli) illustrato da Christel Espié e quest’anno, nella stessa collana di albi di 26×32 cm, il Tom Sawyer détective, da tempo assente in libreria.
Termino il mio veloce e personalissimo resoconto con uno dei vincitori dei numerosi premi del Salone. Per il premio, “Terre en vue”, che vuole sensibilizzare i ragazzi ai problemi ambientali, il bellissimo Petites et grandes histoires des animaux disparus, Actes Sud éditions.
Un catalogo degli animali scomparsi curato dal Museo nazionale di Storia naturale e sapientemente illustrato con tavole di fumetto e illustrazioni a l’ancienne di Hélène Rajcak et Damien Laverdunt.
David Tolin