Alfred e Tunué

Ero nel sito della Tunué edizioni, cercavo indicazioni bibliografiche di uno dei fumettisti che sto seguendo con maggiore attenzione in questo periodo (oltre ad inseguirlo per un incontro in libreria!): Alfred.
Prima di tutto, non dovete perdervi, nella collana “Tipitondi” della casa editrice di Latina, Octave, in Italia uscito nella raccolta integrale dei quattro racconti in cui un capodoglio, una sula (una specie di gabbiano!), un pinguino e un’orata, sono salvate, aiutati e fatti tornare a casa, da questo bambinetto sui generis: è senza babbo, ha una paura folle dell’acqua ma non si tira in dietro per aiutare i più deboli.
Nel sito di Tunué scopro le novità editoriali legate al fumettista francese.
In particolare mi colpisce il progetto MONO, un’antologia in forma di rivista (a scadenza semestrale!) monotematica ormai giunta al nono numero. Per ogni rivista ad una serie di fumettisti viene commissionata, a seconda del tema (il viaggio, il cibo, la passione, la musica…), una pagina unica.

Quello che interessa al sottoscritto è il numero 6, pubblicato nell’aprile del 2009, dedicato ai classici della letteratura mondiale (gustatevi qui di fianco L’odissea di Alberto Conte e Stefano Biglia), diretto da Sergio Badino e Daniele Bonomo.
Accanto alle tavole che illustrano Amleto, Moby Dick e I fratelli Karàmazov, i capolavori di Pasternak (di Giuseppe Palumbo), Kafka, Calvino e Pavese o Wilde ci sono anche alcuni classici per ragazzi: Tom Sawyer, I tre moschettieri (di cui per ragioni cinematografiche l’anno prossimo sentiremo molto parlare!) Il corsaro nero e 20.000 leghe sotto i mari.
Indovitate ad Alfred cosa è stato assegnato? Il classico italiano per eccellenza! Sono curioso di vedere il piccolo assaggio che Alfred ha dedicato al burattino più famoso del mondo.
David Tolin