Alberi

Per quanti si stanno appassionando al tema “verde” che è confluito nel primo numero della rivista Infanzia e Natura, ecco un ritrovamento fieristico che ci riempie il cuore.
Jason Chin, autore e illustratore di questa opera, ha lavorato in una libreria per ragazzi di Manhattan e catturato dal libro di Richard Preston, The Wild Trees, ha elaborato questo racconto per immagini che riesce con maestria ad intrecciare fiction e non fiction. Il protagonista che vediamo in copertina trova un albo illustrato abbandonato in metropolitana, un libro sulle sequoie. Se una sequoia può vivere per più di 2000 anni è legittimo immaginare un soldato dell’impero romano seduto accanto al  ragazzo  che legge in metropolitana. Pienamente assorbito nella lettura, il giovane protagonista, risalito dalla metro si trova in California ai piedi di questi prodigiosi alberi, sempre con il suo libro fra le mani. Leggendo impara un sacco di cose, dalla resistenza al fuoco, alla possibilità di autoprodurre l’acqua.
Arrampicarsi su un albero alto sei volte la Statua della Libertà è un bell’esercizio ed osservare la vita animale nascosta fra le sue fronde è magnifico. Terminata la lettura dell’albo illustrato, il giovane protagonista, che in realtà ha viaggiato in compagnia delle pagine seduto su una panchina di Central Park, accortosi dell’ora tarda, lesto prende lo zainetto e se ne va, dimenticando il libro sulla panchina. Ecco giungere una bambina e la storia ricomincia. Un book crossing dentro un libro, che è come il libro che il lettore sta leggendo. Bella idea! Un tempo la Bologna Children’s Book Fair si occupava anche di illustrazione per la non-fiction. Sarebbe opportuno un ritorno alle vecchie consuetudini. Jason è anche un appassionato dei luoghi che racconta e illustra, come si coglie dal suo ultimo lavoro dedicato alle Galapagos.

Grazia Gotti