Accademia Drosselmeier, ultimo giorno di scuola

23 maggio, ultimo  giorno di lezione dell’Accademia Drosselmeier. Alla mattina incontro con Celia Rees. La scrittrice era molto contenta per lo scambio fra adulti. “Incontro tanti ragazzi e sono particolarmente impressionata da questo incontro con giovani esperti di letteratura”. Gli studenti hanno fatto tante domande, quella centrale, che ha dato modo a Celia di raccontarsi, riguardava il momento in cui ci si rende conto di voler scrivere. “Da piccola odiavo scrivere, avevo molte difficoltà, facevo errori mostruosi forse avevo una lieve forma di disgrafia, i miei compiti erano cimiteri di croci rosse, ero mancina. Mio fratello leggeva molto, di conseguenza ho letto molti libri da maschio, horror, avventura, azione. Ho lavorato  come insegnante di Inglese con i ragazzi dagli undici ai diciotto anni. Ho fatto esperimenti di scrittura, la narrazione era materia di curriculum. Usavamo degli espedienti, il gioco della creatività mi coinvolgeva molto, tanto che svolgevo anch’io il compito assegnato e la verifica diveniva  un confronto alla pari, dove ciascuno metteva sul piatto le proprie cose. Mia madre era una grande story teller, aveva creato due gemelli per parlarci delle cose buone e cattive, memoria dei cautionary tales di Belloc. 
Sono diventata scrittrice in seguito alle mie dimissioni dalla scuola. C’era stato un concorso interno e io ero stata trattata male, me ne sono andata e ho cominciato a scrivere”. 
Poi Celia è andata a pranzo con Alessandra Valtieri, traduttrice, che ha coordinato l’incontro.
Il pomeriggio, nella bella sala dei Carracci di Strada Maggiore, abbiamo celebrato il decennale dell’Accademia con un incontro regionale con editori, librai, scrittori, grafici, blogger. Piccole imprese appena nate come Minibombo, Radice-Labirinto, Zoo, accanto a marchi consolidati come Zoolibri, Artebambini, Fatatrac, tutti insieme a parlare di progetti e di futuro. L’Accademia Drosselmeier vi dà appuntamento a giugno per l’Open Day.
Redazione Zazie

Celia Rees autografa una copia del libro per le studentesse 
dell’Accademia Drosselmeier
Studenti Accademia Drosselmeier 2012/2013 in libreria

Silvia Borando, Minibombo

Elena Baboni, Fatatrac. Manuela Draghetti, Bottega Finzioni
Marica Morichetti, animatrice della lettura

Alessia Napolitano, Radice – Labirinto
Noemi Bermani – Zoo